INTRECCI DI CULTURA NEL I MUNICIPIO

dal 7 Settembre al 2 Ottobre 2022

Piazza delle Finanze - Roma

Vi comunichiamo che gli appuntamenti dell'iniziativa "INTRECCI DI CULTURA NEL I MUNICIPIO" viste le previsioni meteo del 25 e e26 Settembre (Domenica 25 Settembre dalle 18:00 alle 19.30: Spettacolo Teatrale: RICICLANDO… SI IMPARA! - Domenica 25 Settembre dalle 21:00 alle 22:30: Presentazione del Libro: Dei tra pareti. Le statue di culto nella pratica rituale a Roma ATTIVITÀ GRATUITA - Lunedì 26 Settembre dalle 18:00 alle 19.30: Spettacolo Teatrale: SPASSO COL MOSTRO) sono rimandate ad altra data da definire.  

 

L’​Associazione Culturale di Promozione Sociale "Ars in Urbe" è lieta di presentarvi il progetto Intrecci di Cultura nel I Municipio, risultato vincitore dell’Avviso Pubblico "Estate in Piazza 2022" del Municipio I di Roma Capitale, che si svolgerà dal 7 Settembre al 2 Ottobre 2022 presso Piazza delle Finanze.

Le diverse attività, la cui durata varia dai 90 minuti a 4 ore circa, si articolano in laboratori ludico-didattico sia creativi che ludici, spettacoli teatrali, letture per famiglie, ricostruzione storica con tavoli didattici e sono organizzate in collaborazione con le Associazioni Culturali: Epica (VII Legio Gemina), Cvltvs Deorvm, Teatro Trastevere, Walden e la Compagnia Teatrale Il Sentiero di Oz.

Le attività sono gratuite per tutti i partecipanti. 

 

locandina Estate in Piazza 2022 - DEF copia 2

Ricostruzione Storica: Uno sguardo sull'antica Roma - 3° PARTE -

Sabato 24 Settembre dalle 18:00 alle 22:00

Le iniziative di ricostruzione e rievocazione storica creeranno delle aree didattiche con scenari di vita quotidiana e militare della Roma antica. Si intende, quindi, creare uno spaccato di vita dove gli spettatori potranno toccare con mano la storia. In ogni postazione didattica, che tratterà argomenti di vita quotidiana, sarà presente uno o più rievocatori che forniranno spiegazioni, ma anche curiosità, usi e costumi dei nostri antenati. Saranno aiutati nell’esposizione dagli oggetti, realizzati nel rigoroso rispetto delle fonti storiche, letterarie, archeologiche e iconografiche, ricostruiti dagli stessi rievocatori con tecniche originali o compatibili con esse, che i cittadini potranno toccare ma anche provare.

Saranno presenti i seguenti tavoli didattici:

- UNGUENTI, PROFUMI E SPEZIE: verrà presentata al pubblico un’ampia selezione di sostanze di origine naturale che costituivano la base per i medicamenti e gli unguenti nel mondo romano. I visitatori potranno così annusare e scoprire le spezie e le erbe impiegate anche grazie alla spiegazione dall’operatore presente che ne illustrerà gli usi. 

- DIORAMI (strada, acquedotto, impluvium, terme): i visitatori potranno ammirare quattro diorami, perfettamente realizzati, rappresentanti sia porzioni di ambienti di edifici romani che parti di strutture funzionali. Sarà così possibile per i visitatori vedere dettagli che spesso passano inosservati e capire il reale uso e funzionamento degli edifici o delle strutture a cui i modellini si riferiscono.

In collaborazione con l’Associazione Culturale CVLTVS DEORVM 

INGRESSO LIBERO

Laboratorio Didattico: Mosaici Colorati

Sabato 24 Settembre dalle 18:00 alle 19:00 e dalle 19:00 alle 20:00

L’attività permetterà ai partecipanti di realizzare un piccolo mosaico grazie a materiali semplici come la carta. Dopo una prima parte introduttiva, saranno forniti ai bambini dei disegni di porzioni di mosaici, tratti da pavimenti musivi più ampi, così che, utilizzando carta e colla, i bambini possano riprodurne i colori o creare dei lavori originali, utilizzando i colori in maniera libera.

Adatto ai bambini di un’età compresa tra i 6 e i 10 anni

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (2 Turni)

Conferenza: Alla scoperta delle piante dell’antica Roma

Sabato 24 Settembre dalle 19:00 alle 20:00

Un incontro che porterà i partecipanti in un virtuale viaggio nel tempo botanico alla scoperta di quali piante popolavano i giardini di Roma in epoca imperiale (I – II secolo d. C.). L’operatore didattico illustrerà, anche grazie a supporti cartacei e multimediali, l’aspetto dei giardini antichi attraverso le piante che li popolavano e che in parte ritroviamo anche nei nostri giardini moderni. 

A cura della Dott.ssa Serena Caciolli

 

È GRADITA LA PRENOTAZIONE

Spettacolo Teatrale: RICICLANDO… SI IMPARA!

DATA DA DEFINIRE

Il Prof. Raimondo Pulimondo, scienziato della cittadina di Riciclandia, si trova in una scuola per fare una lezione di Educazione Ambientale. L’arrivo di alcuni imprevedibili personaggi, però, gli impedirà di volta in volta, di formulare la sua famigerata definizione di Raccolta Differenziata e Riciclaggio dei rifiuti. Lo scienziato si ritroverà protagonista di spassose gag, scherzi, magie e trascinanti momenti musicali. I simpaticissimi personaggi si riveleranno presto preziosi collaboratori di Pulimondo e lo aiuteranno ad insegnare ai bambini la magia del riciclaggio, del riuso e della raccolta differenziata dei rifiuti.   

In collaborazione con la Compagnia Teatrale IL SENTIERO DI OZ 

con Andrea Parri e Marco Zordan e regia di Linda Flacco

INGRESSO LIBERO

Presentazione del Libro: Dei tra pareti. Le statue di culto nella pratica rituale a Roma

DATA DA DEFINIRE

Il volume indaga le diverse ramificazioni della categoria "statua di culto" nel panorama urbano e religioso di Roma. Si prendono in esame la fisionomia, il vocabolario di riferimento, i contesti e l'uso dei simulacra deorum lungo un ampio arco cronologico, dall'età regia a quella tardoantica, cogliendo così le dinamiche manifeste nel rito, nell'immaginario collettivo e nella memoria. L'intento di questa ricognizione nasce dalla necessità di un'analisi generale delle pratiche cultuali relative alla designazione e alla fruizione dei simulacri: mancava infatti un'opera che li prendesse in esame nella loro globalità. Lo studio della costruzione meditata di tali icone offre quindi una visione inedita e complessiva di una particolare forma di interazione con divinità immaginate, parafrasando Tacito, alla stregua di ospiti all'interno dei rispettivi simulacri. Immagini che, come in un gioco di matrioske, erano a loro volta alloggiate tra le pareti degli edifici templari, in un caleidoscopio di riferimenti visuali tanto complesso quanto affascinante.

A cura della Dott.ssa Caterina Mascolo

È GRADITA LA PRENOTAZIONE

Spettacolo Teatrale: SPASSO COL MOSTRO

DATA DA DEFINIRE

Ha zanne tremende, artigli affilati e denti da mostro di bava affilati”. Questa è la descrizione che fa del Mostro che vive nella foresta, un piccolo topolino, impegnato ad inventare qualcuno che lo avrebbe vendicato se qualche belva feroce lo avesse mangiato, fino a scoprire che questo mostro…esiste veramente. Liberamente tratto dal “Gruffalò”, “A spasso col mostro” è uno spettacolo dalla trama semplice, ma che gioca sul coinvolgimento dei piccoli spettatori per aiutarli a scoprire che le paure sono solo nostre invenzioni. La struttura prevede l’uso di molte tecniche teatrali, tutte volte a far gustare il sapore del racconto che si fa da di fronte agli occhi dei piccoli spettatori, alla riscoperta del piacere del narrare e dello scoprire oggetti, suoni e situazioni che si fano storia, e ci coinvolgono. L’enorme successo poi della storia che narriamo fa si che la narrazione dello spettacolo si faccia con gli spettatori stessi, in un crescendo di attesa per l’arrivo di questo mostro tanto temuto, ma allo stesso tempo desiderato. Uno spettacolo con rime, canzoni e animali parlanti che tra lo scherzo e l’intrattenimento fa riflettere su tutto quello che è diverso da noi.

 

In collaborazione con l’Associazione Culturale Walden con Marco Zordan, Antonio Randazzo e Maria Elena BarontiniRegia di Marco Zordan

INGRESSO LIBERO

Spettacolo Teatrale: Una Lettura nel Parco - letture ad alta voce per bambini (3-10 anni) e adulti  

Giovedì 29 Settembre dalle 18:00 alle 19:30

L’iniziativa intende avvicinare il pubblico più giovane alla lettura. L’attività è divisa in due momenti: una dedicata ai più piccoli (3-10 anni) e una dedicata ai più grandi (11-99 anni). I due attori davano voce e animavano alcune tra le più belle favole per l’infanzia. I libri, corredati da tante illustrazioni, erano rivolti verso i piccoli spettatori, ma erano parte attiva nella lettura, in modo giocoso. Nel secondo momento gli attori interpreteranno brani tratti da Trilussa, Pascarella, Tasso e Pasolini e hanno animato il parco grazie all’evocazione di personaggi o animali.     

di e con Marina Pedinotti con la partecipazione di Andrea Meloni

INGRESSO LIBERO

Spettacolo Teatrale: La romanità…che inCanto  

Giovedì 29 Settembre dalle 21:00 alle 22:30

 

Un’attrice interpreterà le poesie di Trilussa e del Pascarella che allieteranno gli astanti. Il tutto sarà arricchito dalle più conosciute canzoni della tradizione popolare romana, portate al successo da interpreti quali Gabriella Ferri, Lando Fiorini, Claudio Villa.   

di e con Marina Pedinotti 

 

INGRESSO LIBERO

Laboratorio Didattico: TORNEO DI SCACCHI

Venerdì 30 Settembre dalle 18:00 alle 19:00, dalle 19:00 alle 20:00 e dalle 20:00 alle 21:00

 

Gli scacchi non parlano nessuna lingua ma le parlano tutte, perché si gioca in tutto il mondo con le stesse regole. Sarà una serata dedicata agli scacchi, per conoscerli ed imparare a giocare! Il torneo si svolge ad eliminazione diretta.

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (3 Turni)

Ricostruzione Storica: Uno sguardo sull'antica Roma - 2° PARTE -

Sabato 1 Ottobre dalle 14:00 alle 18:00

Le iniziative di ricostruzione e rievocazione storica creeranno delle aree didattiche con scenari di vita quotidiana e militare della Roma antica. Si intende, quindi, creare uno spaccato di vita dove gli spettatori potranno toccare con mano la storia. In ogni postazione didattica, che tratterà argomenti di vita quotidiana, sarà presente uno o più rievocatori che forniranno spiegazioni, ma anche curiosità, usi e costumi dei nostri antenati. Saranno aiutati nell’esposizione dagli oggetti, realizzati nel rigoroso rispetto delle fonti storiche, letterarie, archeologiche e iconografiche, ricostruiti dagli stessi rievocatori con tecniche originali o compatibili con esse, che i cittadini potranno toccare ma anche provare.

Saranno presenti i seguenti tavoli didattici:

- MILITE ROMANO: come si vestivano i soldati romani? Fedeli riproduzioni del vestiario del legionario romano saranno a disposizione della curiosità dei visitatori.

- CONIO E MONETAZIONE: la monetazione romana subì moltissime trasformazioni, sia nei materiali usati che nelle forme. In quest’area didattica ripercorriamo questa storia, partendo dalle primissime monete romane fino alle strane monete del basso impero: secoli di storia visti attraverso le monete che passavano di mano in mano e che vedremo, in questo punto didattico, come venivano realizzate. Il nostro coniatore infatti, con un conio perfettamente ricostruito, realizzerà delle monete.

- HOROLOGIUM: permetterà di scoprire come nell'epoca romana si contava il tempo: non solo con la luce solare grazie all'uso di meridiane, ma anche con metodi alternativi, ad esempio durante le ore notturne grazie all'acqua.

In collaborazione con l’Associazione Culturale Epica (VII Legio Gemina)

INGRESSO LIBERO

Laboratorio Didattico: L’età delle Noci

Sabato 1 Ottobre dalle 15:30 alle 16:30 e dalle 16:30 alle 17:30

Le attività saranno un momento di apprendimento interattivo delle conoscenze, favorendo l’aggregazione tra i partecipanti, anche di diverse età. Il laboratorio sarà anticipato da una spiegazione che consentirà di conoscere i diversi giochi dell'antica Roma, comprenderne le regole e infine si potranno cimentare nel divertirsi con la supervisione degli "arbitri". Con questa attività si vuole evidenziare il ruolo culturale e sociale del gioco nell’antica Roma, come esso non riguardasse solo il singolo, ma interessasse la comunità nel suo insieme. Il gioco accompagnava la crescita fin dall’età infantile e comportava un confronto con i propri coetanei e con gli adulti, facilitando l’inserimento nella comunità.  

Adatto ai bambini di un’età compresa tra i 6 e i 10 anni

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (2 Turni)

Laboratorio Didattico: TORNEO DI BRISCOLA

Sabato 1 Ottobre dalle 18:00 alle 19:00, dalle 19:00 alle 20:00 e dalle 20:00 alle 21:00

 

La vostra passione per la briscola è avvolta dalla monotonia delle semplici partite con i soliti amici ed al solito bar? Animate la vostra serata con una competizione in cui sfidare nuove persone, ritrovare vecchi amici e dare il meglio di sé. La competizione si disputerà a squadre o sotto forma di sfide uno contro uno.

 

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (3 Turni)

Conferenza: Bustuarii e Gladiatori

Sabato 1 Ottobre dalle 21:00 alle 22:30

Chi erano gli antenati dei gladiatori? Erano schiavi, criminali o prigionieri di guerra costretti a combattere sino alla morte presso la pira funebre (bustum) di un defunto di alto rango. I primi combattimenti dunque avevano carattere privato, erano legati alla sfera funeraria e non si tenevano in un edificio di spettacolo. Come hanno fatto i bustuarii a diventare gladiatori, ovvero combattenti professionisti? E quando uno spettacolo privato è diventato pubblico? Nel corso della lezione verrà illustrata lo sviluppo e l’evoluzione di uno degli spettacoli più amati dai Romani in età imperiale, che però ha le sue radici in età repubblicana.

A cura della Dott.ssa Cristina Cecchini

È GRADITA LA PRENOTAZIONE

Ricostruzione Storica: Uno sguardo sull'antica Roma - 1° PARTE -

Domenica 2 Ottobre dalle 18:00 alle 22:00

Le iniziative di ricostruzione e rievocazione storica creeranno delle aree didattiche con scenari di vita quotidiana e militare della Roma antica. Si intende, quindi, creare uno spaccato di vita dove gli spettatori potranno toccare con mano la storia. In ogni postazione didattica, che tratterà argomenti di vita quotidiana, sarà presente uno o più rievocatori che forniranno spiegazioni, ma anche curiosità, usi e costumi dei nostri antenati. Saranno aiutati nell’esposizione dagli oggetti, realizzati nel rigoroso rispetto delle fonti storiche, letterarie, archeologiche e iconografiche, ricostruiti dagli stessi rievocatori con tecniche originali o compatibili con esse, che i cittadini potranno toccare ma anche provare.

Saranno presenti i seguenti tavoli didattici:

- VESTIS LANEA: verrà analizzato l'intero ciclo di lavorazione della lana: dal taglio del vello della pecora passando alla filatura, alla colorazione, alla tessitura e alla realizzazione dei tessuti. I partecipanti potranno, inoltre, toccare le differenti fibre e scoprire come venivano colorate.

- SUTOR LEGIONIS: il mastro sellaio è colui che crea calzature, borse, cinture e ogni altro suppellettile proveniente dalla lavorazione della pelle. Il nostro maestro, che ha ricostruito fedelmente ogni strumento utilizzato in epoca romana, è in grado di mostrare, in assoluta sicurezza al pubblico, le tecniche di lavorazione della pelle.

- GIOIELLI: nel tavolo didattico verranno esposti diversi completi preziosi, perfettamente ricostruiti da fonti storiche, con le diverse gemme e pietre usate per la realizzazione dei diversi manufatti.

In collaborazione con l’Associazione Culturale Epica (VII Legio Gemina) e la partecipazione di Velia Ornamenta

INGRESSO LIBERO

Laboratorio Didattico: Alla Scoperta del Telaio

Domenica 2 Ottobre dalle 18:00 alle 19:00 e dalle 19:00 alle 20:00

Il laboratorio di tessitura avrà inizio con una prima parte narrativa, dove l'operatore spiegherà l'intero ciclo di lavorazione della lana: dal taglio del vello della pecora passando alla filatura, alla colorazione, alla tessitura e alla realizzazione dei tessuti. I bambini potranno, quindi, toccare le differenti fibre e scoprire come venivano colorate. Nella seconda parte del laboratorio ai bambini verranno forniti diversi tipi di telaio così da potersi cimentare nella realizzazione di un piccolo lavoretto da portare con sé.

In collaborazione con l’Associazione Culturale Epica (VII Legio Gemina) e la partecipazione di Velia Ornamenta

Adatto ai bambini di un’età compresa tra i 6 e i 10 anni

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (2 Turni)

Spettacolo Teatrale: Avventure di Gianburrasca 

Mercoledì 7 Settembre dalle 18:00 alle 19:30

Liberamente tratto dal Giornalino di Gianburrasca. Pronti a rivivere le scintillanti, comiche e disastrose disavventure del bambino più monello della storia: Giannino Stoppani detto “Gian Burrasca”? Giannino dice sempre quello che pensa e, peggio ancora, osa dire a voce alta anche quello che gli altri sussurrano o nascondono. Catastrofi imbarazzanti che al tempo stesso sveleranno le ipocrisie e le piccolezze del mondo dei grandi. Riuscirà il collegio a renderlo un bambino buono? Gianburrasca è l’amico che tutti i bambini vorrebbero avere, allegro, divertente, simpatico e sempre in vena di fare scherzi…ed il bambino che tutte le mamme non vorrebbero mai! Disobbediente, dispettoso e pasticcione con un fiuto perfetto nel cacciarsi nei guai! Ma sono i grandi che non capiscono i piccoli o i piccoli che non capiscono i grandi! Scherzi, gag, lazzi, giochi e canzoni per uno scanzonato spettacolo al sapor di Pappa al Pomodoro! Ma attenti agli SCHERZI!!!!! Tratto da uno dei capolavori della letteratura italiana per l’infanzia, “Il Giornalino di Gianburrasca” di Vamba scritto tra il 1907 e il 1912, con le musiche del celebre sceneggiato televisivo degli anni ’60. Adatto ad un pubblico eterogeneo in cui le diverse età degli spettatori permetteranno loro di cogliere aspetti diversi dello spettacolo, dalle semplici gag e scherzi, ai messaggi più profondi di un romanzo di formazione.

In collaborazione con l’Associazione Culturale Teatro Trastevere con Sonia Cremonini, Antonio Randazzo e Mariano Viggiano e regia di Marco Zordan 

Laboratorio Didattico: Giochiamo Insieme

Domenica 18 Settembre dalle 18:00 alle 21:00

 

Un’occasione per socializzare e giocare insieme con diversi giochi di società.

 

Conferenza: Sex and the City

Domenica 18 Settembre dalle 21:00 alle 22:30

 

In ogni città dell’Impero proliferavano i lupanari, anche sotto le arcate degli edifici di spettacolo, persino le tavole calde erano luoghi dove i Romani potevano soddisfare certi… appetiti. Ma come consideravano il sesso i Romani? Erano più disinibiti o più moralisti di oggi? Credevano nell’amore? O per loro era solo un vagheggiamento poetico? E in una società patriarcale come quella romana, le donne potevano ‘divertirsi’ come gli uomini? Cosa era moralmente accettabile e cosa no? Cosa invece era assolutamente intollerabile? Nel corso della lezione scopriremo un lato dei costumi romani spesso insospettabile…

A cura della Dott.ssa Cristina Cecchini 

×

Ciao!

Fai clic su uno dei nostri operatori che trovi qui di seguito per chattare su WhatsApp o inviaci un'e-mail a arsinurbe@gmail.com

×