Teatro 7

Stagione 2019 - 2020


5 novembre – 1 dicembre
ass. cult. Jonglar Marco Zadra & Company
ZADRISKIE POINT
scritto e diretto da Marco Zadra
Zadriskie Point è il nome di un Jazz Café gestito da un artista ipocondriaco, una ballerina zoppa ed un barman sordomuto, ma è anche il punto di vista di Marco Zadra, che racconta con una formula vivace e colorata le tappe salienti del difficile percorso intrapreso da un attore brillante affetto da gravi disturbi psicosomatici costretto a muoversi in un mondo, quello dello spettacolo, che lui rifiuta e da cui è rifiutato. In questo locale vengono ospitati artisti di vario genere… In preda alle allucinazioni ed agli attacchi di panico, seguito da una improbabile psicologa calabrese di cui è unico paziente, Zadra dà vita ad uno sfogo tragicomico, a un confronto psicologico tra l’uomo e l’artista, tra la semplicità e la genialità folle, tra la quotidianità e l’ambiguità del mondo dello spettacolo… un confronto capace di suscitare emozioni che troppo spesso rimangono prigioniere nel più profondo dell’animo.

3 dicembre – 5 gennaio
Teatro 7 Srl Edy Angelillo, Michele La Ginestra
LA MATEMATICA DELL’AMORE
di Adriano Bennicelli
regia: Enrico Maria Lamanna
Edy Angelillo e Michele La Ginestra tornano insieme sul palcoscenico per riportare in scena questo spettacolo che è ormai un cult nel panorama teatrale italiano. Il testo, vincitore del prestigioso premio di scrittura teatrale Diego Fabbri, scritto da Adriano Bennicelli e diretto dall’estro di Enrico Maria Lamanna, è la storia di un uomo alle soglie della pensione, che fa il consuntivo della sua vita. Lo accompagna una donna. Lo accompagna da quando erano bambini. Tom e Gerri, l’uomo e la donna… bambini, adulti, vecchi. Ricordi, emozioni e giochi di sessant’anni di vita insieme, tra alti e bassi, tra prendersi e lasciarsi, raccontati con la voglia di sorridere anche delle difficoltà. In fondo, lei e il suo giocare col mondo sono l’eccezione, mentre lui e il suo rifiuto della matematica sono la regola. È una storia d’amore, di matematica e di sentimenti… Uno spettacolo brillante, con risvolti dolci-amari, per divertirsi e per riflettere, “quando l’amore incontra la matematica in un turbine di emozioni”.

7 – 26 gennaio
ass. cult. Jonglar
IL MISTERO DELL’ASSASSINO MISTERIOSO
con: Sergio Zecca, Francesca Baragli, Vania Lai, Giancarlo Porcari, Tiko Rossi Vairo
regia: Michele La Ginestra
La prima commedia scritta dalla nota coppia comica Greg e Lillo, un testo pieno di humour assolutamente originale… Un tipico giallo inglese, con l’aggiunta di un pizzico di assurdo che rende il tutto “drammaticamente comico”!!! Si parte da un incidente iniziale: qualche minuto prima dell’inizio dello spettacolo, accade un imprevisto… cosa fare? Interrompere la rappresentazione o tentare il tutto per tutto? Il bibitaro di sala, nei panni della “soluzione del problema”, darà del filo da torcere al detective/autore ed all’intera compagnia. Il continuo scambio di ruoli tra attori e personaggi, ci regala uno spettacolo ritmato, pieno di colpi di scena e di risate!

28 gennaio – 9 febbraio
Teatro 7 Srl Rodolfo Laganà
TORO SEDATO
di: Rodolfo Laganà, Paola Tiziana Cruciani e Roberto Corradi
Partendo dalla constatazione che l’espressione “fare l’indiano” e’ nata perchè gli indiani rimanevano indifferenti quando interrogati dai conquistatori Americani, non comprendendone la lingua, lo show esplora le motivazioni dell’affermarsi del fenomeno proprio per il motivo opposto.” E’ proprio quando abbiamo capito bene che facciamo finta de non capì”. Rodolfo Laganà porta in scena alla sua maniera proprio la filosofia del fare finta di non capire per superare le difficoltà di tutti i giorni. Quale Italiano, lavativo per vocazione e antica storia, non ha mai fatto almeno una volta l’Indiano? “Noi a Roma è una vita che facciamo finta de nun capi’…. abbiamo cominciato a ffa’ gli indiani ancora prima che li scoprissero, gli indiani!!!”…. Questo il punto fermo delle riflessioni di Rodolfo. Indiani non ci si improvvisa, ci si nasce e poi ci si specializza nel tempo fino ad arrivare a livelli di professionismo capaci di rappresentare una vera e propria filosofia di vita. Ecco allora Toro Sedato, indiano Romano, capostipite dell’arte del fare l’indiano. Uno show in cui si ride davvero parecchio!

11 – 23 febbraio
Compagnia della Luna Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo
LA GENTE DI CERAMI
racconti di Vincenzo Cerami adattati da Aisha Cerami
regia: Norma Martelli musiche: Nicola Piovani
Una serata in compagnia delle parole di Vincenzo Cerami, anzi in compagnia della “gente” di Cerami. Una presentazione scenica di brevi racconti che si nutre della lucida, spietata e complice poetica del celebre scrittore di Un borghese piccolo piccolo. L’occhio indiscreto dell’autore si ferma a osservare attimi e ritagli di vita quotidiana, e coglie gli uomini nella loro intimità, nel dolore o nel sollievo, nella sorte avversa o nella fortuna e così, per gioco, ne ricostruisce la storia. Un popolo di piccoli antieroi a cui Anna Ferruzzo e Massimo Wertmuller danno voce con le parole del poeta. Fa da cornice la musica di Nicola Piovani.

25 febbraio – 15 marzo
Teatro 7 Srl Gianfranco Jannuzzo
RECITAL
“Ho sempre cercato di raccontare gli italiani attraverso l’uso dei nostri dialetti convinto,come sono, che essi abbiano, per la loro naturale immediatezza, spontaneità, ricchezza di sfumature, una forza di comunicazione straordinaria e che rivelino, quasi sempre, il carattere, l’intima indole di chi li adopera: Veneti, Calabresi, Liguri o Campani che siano. Siamo tutti orgogliosi di essere Lombardi o Lucani, c’è sempre in tutti noi tanto sano campanile, ma alla fine siamo semplicemente orgogliosi di essere Italiani. Recital è uno spettacolo nel quale accanto a quelli che considero i miei cavalli di battaglia presento alcuni brani inediti. Racconto la mia Sicilia, così come l’ho vissuta e conosciuta; la Sicilia che ho imparato ad amare grazie all’amore che ne avevano e ne hanno i miei genitori. Una Sicilia allegra e amara, spensierata e triste, meravigliosa e spietata, solare e introversa, indolente e attiva. Isola, forse, ma sicuramente Ponte per mille culture. Ne racconto le contraddizioni. La Sicilia ricca, fertile e ubertosa di Federico II e la Sicilia umiliata, ferita e vilipesa delle stragi e dei caduti. E raccontando la Sicilia racconto noi italiani, che con il nostro straordinario senso dell’ umorismo sappiamo ridere di tutto e di tutti e soprattutto, cosa ancora più importante, di noi stessi.” (Gianfranco Jannuzzo)

17 – 29 marzo
Teatro 7 Srl
TEMPO AL TEMPO
di Paola Tiziana Cruciani e Antonella Laganà
con: Alessandra Costanzo, Paola Tiziana Cruciani, Antonella Laganà, Marta Zoffoli
regia: Paola Tiziana Cruciani
Due amiche, partite in auto per il weekend, si perdono e trovano rifugio in un casale abitato da due strane donne. Il casale è molto vintage come le due abitanti. Tutto è così stranamente vintage. Le quattro donne si confrontano nel luogo in cui la convenzione spaziotemporale è materia di gioco. “Tempo al Tempo” e ne capirete di più.

31 marzo – 9 aprile
Andrea Perrozzi e Alessandro Salvatori
IN 2 SOTTO A ‘NA FINESTRA
di Elisabetta Tulli
regia: Paola Tiziana Cruciani
E’ notte, due sconosciuti si incontrano sotto una finestra illuminata nel cuore di una Roma addormentata, tranquilla, sognante. Sono Simone ed Alan, il primo impiegato delle Poste con una carriera artistica mancata alle spalle, l’altro Serenante di professione e playboy irriducibile. Dalla penna di Elisabetta Tulli, nasce la commedia musicale brillante “In due sotto a ‘na finestra”, esilarante scontro di vite e punti di vista, riflessioni e fraintendimenti, uno spaccato di vita quotidiana accompagnato da alcune delle più belle canzoni della musica tradizionale romana ... e non solo. Andrea Perrozzi e Alessandro Salvatori, guidati dalla sapiente regia di Paola Tiziana Cruciani, ci regalano un atto unico scalmanato, pieno di risate, canzoni ed emozioni. Due splendide voci, una chitarra, una finestra e chissà che prima o poi qualcuno non si affacci...

14 aprile – 3 maggio
Politeama Srl Matteo Vacca, Maurizio Di Carmine
BOEING BOEING
di Marc Camoletti
regia: Matteo Vacca
Una commedia entrata nel guinness dei primati come la pièce francese più rappresentata al mondo. La trama è un perfetto congegno ad orologeria pronto a scoppiare ad ogni istante. Bernardo è un impenitente donnaiolo che vive a Roma ed ha escogitato un sistema infallibile per districarsi con le sue tre fidanzate hostess: tiene puntigliosamente segnati tutti gli orari delle rispettive compagnie aeree. Tutto procede perfettamente grazie ad un collaudato sincronismo. Ma gli imprevisti sono dietro l’angolo: l’arrivo inaspettato dell’ex compagno di scuola Roberto, sprovveduto e sognatore, che rimane travolto dal ritmo al cardiopalmo dell’amico; ma soprattutto il concentrarsi nello stesso giorno di avvenimenti imprevisti come uno sciopero all’aeroporto di Fiumicino, i problemi tecnici al Boeing in partenza per Sidney e il forte maltempo sopra New York faranno saltare la perfetta pianificazione del “calendario romantico” di Roberto, dando vita così ad un tourbillon di andirivieni delle tre fidanzate che prostrano il protagonista, l’amico e il domestico, fino a quando ogni tassello ritornerà magicamente al suo posto…. Forse! Buon viaggio!

4 – 17 maggio
Diaghilev Srl Gabriele Pignotta, Fabio Avaro
NOTTE BIANCA
scritto e diretto da Gabriele Pignotta
Si può decidere di cambiare vita chiusi in un ascensore ? Certo! E’ proprio la voglia di cambiare vita e di sentirsi finalmente realizzati infatti che inaspettatamente ritrovano i tre protagonisti della commedia quando rimangono chiusi per diverse ore in un ascensore, la notte del famoso black out del 2003, quando a Roma sotto un diluvio, debuttava la prima indimenticabile edizione della “Notte bianca”. Solo lontani dalla distrazione tecnologica generata dalla corrente elettrica alla quale siamo quotidianamente sottoposti, si ritrova paradossalmente la voglia di confrontarsi, di riflettere, di stare insieme, di ridere, di recuperare quella dimensione umana che stiamo perdendo . così come a volte, solo nelle situazioni “estreme” riusciamo ad entrare nuovamente in contatto con noi stessi e ad individuare la direzione giusta sulla quale indirizzare la nostra esistenza.

La Convenzione offre la possibilità gli associati (anche a parenti e amici) di accedere agli spettacoli inseriti nel cartellone, usufruendo delle seguenti promozioni per i singoli biglietti:

- Da Martedi a Giovedì biglietto € 16,00 anziché € 25,00
- Da Venerdì a Domenica biglietto € 19,00 anziché € 25,00
- Formula “Gruppo Ten” (per gruppi di dieci e multipli di dieci) 9 biglietti al prezzo scontato di cui sopra + 1 biglietto cortesia € 4,00

Gli sconti sono validi fino ad esaurimento posti e saranno riconosciuti esclusivamente previa esibizione del tessera dell'Associazione.

Informazioni per la Prenotazione

Contattando l'Ufficio Stampa dovrete specificare di essere Soci dell'Associazione.

Ufficio Stampa e promozione: Valeria D'Orazio
E-Mail: Indirizzo E-mail
Cell. 320.4820809
Website: LINK

ORARIO BOTTEGHINO: dal lunedì al sabato 10.30-21.00; domenica 16.00-18.00
ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato 21.00; domenica 18.00

×

Iscriviti alla newsletter!

Inviaci una mail alla nostra casella di posta specificando il tuo indirizzo email di riferimento e aggiungendo la dicitura "Do il mio consenso per ricevere la newsletter".
Ti invieremo una mail di conferma quanto prima.


ACCETTAZIONE INFORMATIVA PRIVACY AI SENSI DELL'ART. 10 DELLA LEGGE 675/96

I dati personali acquisiti saranno utilizzati, anche con l'ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati, esclusivamente per lo svolgimento e la gestione delle attività legate agli scopi dell'associazione. Ai sensi dell'art. 13 della L. 675/96, ha il diritto di accedere ai propri dati chiedendone la correzione, l'integrazione e, ricorrendone gli estremi, la cancellazione o il blocco. Preso atto dell'informativa di cui sopra, proseguo con l'iscrizione e autorizzo il trattamento e la comunicazione dei miei dati.